Cromatismi emotivi

La mia personale sofferenza è stata lo strumento per indirizzarmi nella ricerca artistica, che si sofferma attentamente sui cromatismi emotivi. L’arte mi ha dato la possibilità di essere libero e sincero con me stesso, solamente durante l’atto creativo mi sento senza i vincoli e le costrizioni che mi accompagnano quotidianamente. La mia arte muta periodicamente in base alle esperienze personali che portano a continui cambiamenti espressivi, mantenendo sempre uno stile astratto. Le cromie sono il fulcro per comprendere l’aspetto emotivo che porta alla creazione dell’opera, attraverso l’intensità cromatica si riceve istintivamente la prima emozione che è visceralmente personale. L’arte astratta è vicina al significato dell’universo perché un’opera d’arte che segue questo concetto potrà mutarsi idealmente all’infinito.

BIO

Vittorio Menditto, nato a Latisana (UD).Un giovane tetraplegico a causa di un incidente motociclistico accaduto nel 2006. Durante il ricovero all’ospedale di Montecatone ad Imola ha conosciuto Vincenzo Gualtieri che, percependo in lui grandi potenzialità, ha voluto sperimentare l’utilizzo di un caschetto per dipingere. Grazie a questo ausilio Vittorio ha iniziato a creare le sue prime opere che rappresentavano per lo più copie di paesaggi per fare pratica con questa nuova realtà. Negli anni ha sperimentato diverse tecniche: olio, acrilico, tempera.

Dopo diverse elaborazioni ha raggiunto il suo stile e la sua principale espressione artistica per trasmettere il suo essere, le sue sensazioni e le sue emozioni. Predilige la pittura a olio, accostato all’utilizzo di paste acriliche per gli effetti materici con i quali si esprime nelle sue raffigurazioni.

ESPOSIZIONI
  • 2016 – International Contemporary Art Jesolo a cura del Dott.Giorgio Grasso.
  • 2016 – Esposizione personale “SPACE GROUND” Project Officina Creativa a Zanè (VI).
  • 2016/17 – Tre opere in permanenza alla Mediolanum Art Gallery Padova.
  • 2017 – Esposizione “Dalla Terraferma…” a cura di Giuseppe Di Bella a Lonigo (VI).
  • 2018 – esposizione collettiva “Arte e Moda a Milano via della Spiga”, Milano.
  • 2017 – Esposizione di un opera a Palazzo Zenobbio – Padiglione Armenia – Biennale di Venezia.
  • 2018 – due opere in permanenza al Neutral-ism museom, Nereto (TE).
  • 2018 – Italian contemporary art – 17th International Expo of Western China 2018.
  • 2021 – Mostra d’arte “Tra ombre e luci” fondazione De Claricini Dompacher.
  • 2022 – Avveduti “Gesto e colore “, Spilimbergo.