Tracce di vita tra ingranaggi meccanici

Il lavoro che attualmente sto portando avanti è legato alla valenza simbolica dell’oggetto meccanico e alla potenza metaforica dell’ingranaggio visto come paradigma del complesso di relazioni che stanno alla base dell’esperienza umana. Mi piace cogliere, all’interno di una struttura rigida come quella di una macchina, una traccia di vita; assimilare il suo movimento meccanico sempre uguale a sĂ© stesso, ad una volontĂ  di affermazione, ad una marcia costante alla ricerca di un senso, di una finalitĂ  che non sia quella della semplice produzione. Il complesso di ruote dentate, il loro incastrarsi e indursi a vicenda la rotazione, la creazione di una forza, lo vedo come una metafora perfetta della nostra condizione umana, in cui ogni individuo trae vitalitĂ  dal suo rapporto con gli altri, e piĂą l’ingranaggio si arricchisce di nuovi elementi, piĂą si attenua la fatica, piĂą il movimento diventa fluido.
BIO
Marcello Toma, nato a Galatina (LE) il 9 giugno 1960. Si è laureato in Architettura a Firenze nel 1987. Svolge attivitĂ  di pittore, decoratore e architetto. Ha lavorato per conto di varie Amministrazioni Comunali, Soprintendenze Archeologiche, Enti Religiosi, Associazioni e privati. Numerose sono le collaborazioni con architetti, restauratori e decoratori. Gli sono stati commissionati quadri per chiese e cappelle private. Dal 2008 ha iniziato un’attivitĂ  espositiva dei suoi lavori, partecipando ad alcune collettive e allestendo mostre personali in varie parti d’Italia. Dal 2016 collabora con l’ Associazione culturale e centro d’arte contemporanea En Plein Air di Elena Privitera, con la quale ha partecipato a numerose mostre collettive nel territorio pinerolese. Dopo vari anni di attivitĂ  a Roma, ora vive e lavora in provincia di Torino.
ESPOSIZIONI

ESPOSIZIONI PRINCIPALI PERSONALI:

  • 2017 – ODISSEA MINIMA – Galleria L’Atelier – Galatina (LE);
  • 2015 – ARTE IN ATTESA (Aprile-giugno 2015) – Largo G. Belloni – Roma;
  • 2012 – Ashanti Gallery – Roma;
  • 2011 – TRACCE SVELATE – Castelnuovo di Porto (RM);
  • 2010 – RISTORART – Roma;
  • 2009 – Premiata Caffetteria dell’Arte – Rimini;
  • 2009 – Villa Prandico – Tuglie (LE);
  • 2009 – MOMART CAFE’ – Roma.

ESPOSIZIONI PRINCIPALI COLLETTIVE:

  • 2021 – Undici – Docks Dora – Torino;
  • 2021 – Syncronicart 5 – Palazzo Filomarini – Cutrofiano (LE);
  • 2020 – FUTURA – Museo Etnografico – Pinerolo (TO);
  • 2020 – R3WIND – Ginko Biloba – Pinerolo (TO);
  • 2019 – EPA 25°anno – Spazio Azimut – Pinerolo (TO);
  • 2018 – REALISMI – Galleria Cabaret Voltaire – Roma;
  • 2018 – OASI – Chiesa di sant’Agostino – Pinerolo (TO);
  • 2017 – DIETROLEQUINTE – Teatro Sociale – Pinerolo (TO);
  • 2016 – SYNCRONIC-ART 3 – Palazzo Ducale – Martano (LE);
  • 2015 – AMARTE – Villa De Sanctis – Roma;
  • 2015 – TINY BIENNALE – Gallery of art – Temple University – Roma;
  • 2014 – Syncronic-art 2 – Urban Center – Martano (LE);
  • 2013 – Spazio 120 Gallery – Roma;
  • 2012 – Area10 Design – Roma;
  • 2012 – GIANICOLENSE 420 – Art Gallery – Temple University – Roma;
  • 2012 – INAUGURAZIONE MUSEO MAMEC – Cerreto Laziale (RM);
  • 2011 – IL GIOCO DELL’INGRANAGGIO – con Stefano Bolcato – Galleria TriphĂ© – Cortona (AR);
  • 2010 – TESSERE O NON TESSERE – Castello Estense – Ferrara;
  • 2009 – TRENTAPERTRENTA= NOVECENTO – FONDERIA DELLE ARTI – Roma;
  • 2009 – ARTE E SOLIDARIETA’ – Spazi Officina – ROMA;
  • 2009 – MONOCROMIE – Galleria LA PERGOLA – Firenze.