Colore e coerenza

L’Arte per me è il modo di esprimere e comunicare liberamente l’espressivitĂ  intrinseca ed estrinseca d’animo, fra luce e colore, nell’estemporaneitĂ  dell’operato.
BIO
Paola Sciuto, nata a Mazara del Vallo (TP) nel 1980, ha frequentato l’Istituto Regionale d’Arte d Mazara del Vallo e l’Accademia di Belle Arti di Palermo. Si trasferisce a Torino dove lavora come insegnante nelle scuole superiori. Dipinge su superfici telate, e altro genere, nei suoi elaborati evidenzia la ricerca della serenità, utilizzando un colore senza forme, rappresentando un’espressione artistica informale, in maniera del tutto personale. Nella sua arte ama raffigurare la lotta di ciascuno di noi per trovare il proprio equilibrio e il proprio posto nella vita. Colore e coerenza, danno una forza esplosiva alle tele, tracciando delle Immagini irrazionali, colorate, quasi feroci, ma allo stesso tempo, colme di sensibilità e libertà espressiva, sempre coerente con sé stessa, usa il colore come istinto, come ribellione, come personalità originale, dal tratto innovativo affascinante e misterioso, sospesa tra presente e futuro.
ESPOSIZIONI

Compie esperienze legate all’illustrazione, all’arte e al design e pubblica le sue illustrazioni sul libro “Il settimo nome del Bello” (2013). Ha esposto in mostre collettive e personali (2005-2007). Nel 2021 tre dei suoi lavori artistici, sono stati commentati da un stimato critico il professor Plinio Perilli con una videorecensione, su un canale YOUTUBE “Artisti in vetrina”, il quale è stato inserito all’interno di una trasmissione televisiva dedicata all’arte contemporanea. E’ visibile una mostra virtuale on line “The colors of life” nella galleria Margutta di Roma. Di recente ha partecipato ad una mostra collettiva “L’Arte si Mostra” a Palazzo Ferrajoli (Roma) il 9 maggio 2022, con critica e commento socioculturale delle tre opere, successivamente annessa intervista e approccio di riflessioni, un arricchimento della critica artistica.