Il passato nel presente

Il lavoro di Maffezzoni sul concetto di conoscenza dividendo il mondo in categorie e sottocategorie come in un gioco di scatole cinesi. Il suo apparente ecclettismo fa parte del suo metodo di conoscenza a 360 gradi.
BIO
Mauro Maffezzoni è un pittore italiano nato nel 1960 a Rovereto (TN), che attualmente vive e lavora tra Milano e Cremona. La sua arte reinterpreta oggetti della vita quotidiana, con il fine di scoprire spazi e stili nuovi e sovrapposti. Mauro Maffezzoni studia all’Accademia di Belle Arti di Brera, allievo di Luciano Fabro. Sul finire dei suoi studi partecipa alla biennale di Venezia all’interno di un gruppo di artisti. Ha partecipato a diverse mostre personali e collettive sviluppando ininterrottamente la sua ricerca
ESPOSIZIONI

PERSONALI:

  • 2022 – Art diary, spazio net4market, Cremona
  • 2019 – Pop al minimo, galleria Monopoli, Milano
  • 2015 – L’origine del mondo, palazzo Trecchi, Maleo (Lodi)
  • 2013 – Mauro Maffezzoni in occasione dello spettacolo dei Momix “Alchemy”, teatro nuovo Milano
  • 2012 – God save the mankind, galleria Monopoli, Milano
  • 2010 – fiori santi ecc, chiesa di Santa Maria Gualtieri, Pavia
  • 2007 – Painting shuffle, galleria Luisa Delle Piane, Milano*, a cura di Alessandra Galasso
  • 2006 – Fashion covers, galleria il triangolo, Cremona
  • 2000 – Principio di esistenza, Galleria Neon, Bologna, con testo di Marco Senaldi
  • 1998 – Collezioni, Galleria Maria Cilena, Milano, a cura di Chiara Guidi
  • 1996Archivio, Galleria Giancarla Zanutti arte contemporanea, Lanciano (CH)

COLLETTIVE:

  • 2021 – Naturalismi, Galleria Febo e Dafne, Torino
  • 2018 – Naturalismi, Galleria Zanuso, Milano, a cura di Horacio Goñi *
  • 2016 – Contexto, comune di Edolo (BS) *
  • 2015 – Mauro Maffezzoni “re mixing”, spazio Borgogno Milano
  • 2013 – Marta Guerrini / Mauro Maffezzoni / Mala.Arti Visive / Riccardo Vanni, Galleria Casabianca Zola Predosa (BO); Absolut Testori, Novate Milanese (MI), a cura dell’associazione Giovanni Testori
  • 2009 – Giorni felici, 22 artisti in 22 stanze a casa Testori, casa Testori, Novate Milanese (MI), a cura dell’associazione Giovanni Testori*
  • 2007 – Painting codes, museo d’arte contemporanea, Monfalcone (UD), a cura di Andrea Bruciati e Alessandra Galasso*
  • 2003 – Cover theory, Officina della Luce, ex Centrale Emilia, Piacenza, a cura di Marco Senaldi*
  • 2000 – Periscopio, palazzo delle stelline, Milano, a cura di Francesco Tedeschi, Paolo Campiglio e Angela Madesani*
  • 1996 – Orario continuato, Peccioli (PI), a cura di Alessandra Galasso*
  • 1995 – Conoscere, Viafarini, Milano, a cura di Alessandra Galletta
  • 1986 – biennale di Venezia, sezione arte tecnologia informatica, a cura di Maurizio Calvesi presente come componente del gruppo MIDA