Miti primordiali

L’arte di Genya si basa sui miti primordiali, il sole, il cielo e gli esseri umani. L’essenza di ogni cosa è mito, e ciò che rimarrà di noi sarà esattamente questo: un mito.
BIO
Genya Gritchin è un pittore e disegnatore residente in Italia, le cui opere sono state esposte sia negli Stati Uniti che in Russia. La sua espressione artistica è fortemente influenzata dall’arte canonica, sia classica che neoclassica, inclusa l’arte greca antica, rinascimentale e neoclassica dell’inizio dell’Ottocento. Gritchin ritiene che la storia dell’arte sia ciclica e che attualmente stiamo vivendo alla fine e all’inizio di una nuova era basata sull’arte canonica.
ESPOSIZIONI

PERSONALI:

  • 2018 – Apollo e le nove Muse, Teatro del Ministero delle Ferrovie di Mosca, Mosca, Russia.
  • 2010 – Paesaggio urbano di Edimburgo, La Scuola di Lingue Straniere, Mosca, Russia.
  • 2006 – Antichità classica, Accademia di Goethe della California settentrionale, Oregon House, Oregon, USA.
  • 1998 – Antichità classica, Accademia di Goethe della California settentrionale, Oregon House, Oregon, USA.

PERMANENTI:

  • 2017 – La Scuola di Lingue Straniere, Mosca, Russia.
  • 2013 – Aix, Regno Unito.
  • 2008 – Ministero delle Ferrovie di Mosca, Mosca, Russia.
  • 2007 – Ritrattistica, Paesaggi, Natura Morta, USA.
  • 2007 – Accademia di Goethe della California settentrionale, Oregon House, Oregon, USA.