Forme e segni: fascino e ossessione

Un pittore fortemente ossessionato dalle forme e dai segni perché affascinato dalla loro capacità comunicativa, estetica, evocativa.

BIO

Filippo Saccà è nato a Tivoli nel 1984. Ha studiato oreficeria all’Istituto d’Arte di Tivoli e si è diplomato in Pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Roma seguendo i corsi di Giuseppe Modica ed Eclario Barone. Comincia dipingere nel 1997 e da allora la sua ricerca oscilla tra diverse forme pittoriche, fino a giungere ad una pittura segnica, grafica ed essenziale il cui rifermento però è sempre la natura e il visibile. In continua evoluzione, pochi anni fa comincia una ricerca pittorica sul segno e sul colore che lo porterà alla maturazione di una pittura astratta nella quale la Natura diventa la via maestra. Un pittore fortemente ossessionato dalle forme e dai segni perché affascinato dalla loro capacità comunicativa, estetica, evocativa. Convinto dal fatto che sul supporto, quelle forme e quei segni assumano una certa presenza che le rende vive, in movimento, in dialogo tra loro e a volte con lo spettatore. Sicuramente lo sono con l’artista e da qui deriva il suo interesse per questi elementi.

ESPOSIZIONI

PERSONALI:

  • 2017 – “Storie dal Vittoriano” – Galleria Nardi, Roma.

COLLETTIVE:

  • 2022 – “Scusate, siamo aperti”, a cura di Arianna Sera e Spazio Hangar – Teatro Talia, Città di Tagliacozzo (AQ);
  • 2021 – “Quaranta” – I° Biennale di Irpinia – Complesso monumentale di Santa Maria della neve Montella (AV);
  • 2021 – “il cielo su Roma” – Galleria Tiber, Art&design Roma;
  • 2020 – “Contemporanea – Artisti di oggi” – Galleria Lombardi Roma;
  • 2019 – “Visibile/Invisibile” – Rospigliosi ArtPrize; Palazzo Rospigliosi – Zagarolo;
  • 2019 – “Blu”, Orio Geleng, Filippo Saccà – Radisson Blu es. Hotel, Roma;
  • 2018 – “Finis terrae” collettiva dell’Accademia di belle arti di Roma – Castello di Otranto, Otranto;
  • 2016 – Collettiva dei finalisti della Prima edizione del Premio di Pittura Nardi Arte 2016;
  • 2009 – “Nero – Racconti dall’oscurità” – Scuderie Estensi, Tivoli;
  • 2008 – “Quasi nero – Antemprima dall’oscurità”, Complesso dell’Annunziata, Tivoli.
PREMI
  • Rospigliosi Art Prize, Palazzo Rospigliosi, Zagarolo 2019 – Finalista.
  • Premio di Pittura Nardi Arte 2016, Prima edizione – Finalista e menzione speciale.