Il mito e il viaggio

Nei miei lavori mi faccio domande, mi pongo il dubbio, trovo un modo per sentirmi partecipe alla vita, sociale e intima come individuo. Negli ultimi lavori mi sono accostato ai temi classici, alla mitologia greca, nello specifico, reinterpretando quei temi e quegli spunti che da sempre fanno parte del nostro bagaglio culturale. Così posso dar sfogo alla mia fantasia, ai miei sogni, alle mie fragilità attraverso una narrazione libera e appassionata. Vorrei poter dialogare con i miei lavori, tentare un approccio sincero ed intimo con chi osserva, parlagli di me, mentre io tento di farlo con lui.

BIO

Michele Stagni nato a Livorno, dove vivo e lavoro e ho il mio studio. Ho sempre avuto una predisposizione artistica , da bambino passavo ore a disegnare osservando tutto ciò che potevo. Dopo un anno di studi classici, sono approdato all’Istituto artistico di Pisa, diplomandomi nel ’97. L’anno successivo mi sono iscritto all’ Accademia delle Belle Arti di Firenze , abbandonando però gli studi lo stesso anno per motivi personali. Dopo anni passati come titolare di locali, tra viaggi ,famiglia , figli, ho finalmente ritrovato la mia strada, quella artistica , che fondamentalmente non avevo mai abbandonato. Ho partecipato a varie collettive in Italia, qualche esposizione personale e partecipato, ottenendo in entrambi i casi, la segnalazione sul catalogo al Premio Combat Prize.

ESPOSIZIONI

PERSONALI

  • 2018 – Personal exhibition “Open studio” at Buzz kill” gallery
  • 2019 – Personal exhibition at “Pane e Tulipani”

COLLETTIVE

  • 1997 – Nucleo Sottoele -Artistic collettive exbithion (Livorno)
  • 2019 – Artistic Collective exhibition at Barga ‘s comunale gallery(Lucca)
  • 2020 – Artistic collective “ex fabbrica delle bambole”
PREMI
  • 2020 – PREMIO COMBAT PRIZE