Legami indissolubili

La pittura è la mia vita, io guardo attraverso essa nella mia coscienza e scopro che non è isolata ma appartiene al mondo, come una sorta di specchio, o meglio un numero infinito di frammenti di specchio in cui ognuno può ritrovare se stesso, in una unità che ci lega gli uni agli altri inseparabilmente.
BIO
Laura Bottaro, nata a Vicenza il 19 dicembre 1958. Mi sono laureata in pittura con Emilio Vedova all’Accademia di Belle Arti di Venezia nel 1986, ma le mie vere influenze provengono dalla filosofia orientale e forse da alcuni altri artisti che ho amato come Wols, Giacometti e Hans Hartung.
ESPOSIZIONI
  • 2020 – “Dettagli d’Eternità” – Villa Thiene – Quinto Vicentino (VI);
  • 2019 – “Confronti” – Arte Mente Gallery;
  • 2017 – “Paesaggi” – a cura di Adelinda Allegretti – Studio&Gallery Gualdo Tadino (PG);
  • 2010/2011 – Atahotel Varese;
  • 2010 – “Premio Afrodite” – Palazzo Braga Valmarana – Vicenza;
  • 2010 – “Il Trittico D’arte contemporanea” – Roma;
  • 2010 – Galleria San Vidal – Venezia;
  • 2010 – Museo Alatri – Frosinone;
  • 2010 – “Capre di Tecla” – Museo Cividini – Bergamo;
  • 2007 – “Colore e Rito del Dettaglio” – Spazio Art Castello – Parigi;
  • 1996 – “Tra Terra e Cielo” – opere pittoriche e scultoree – A. Bergozza – L. Bottaro- Lanaro -Villa Municipale Corniani – Carmignano di Brenta (PD);
  • 1993 “Innenschau” (Guardarsi dentro) – Villa Barbarigo – Noventa;
  • 1993 – “E NATURA” – Museo Nuova Era – Bari;
  • 1992 – “Anatomie della Coscienza” – Galleria Sintesi – Treviso;
  • 1991 – Frauen und Landschafen – Galerie Frankenstein – Berlino;
  • 1991 – Ohne Titel ’91 – Christhl Hofmann – Berlino.