Cercare un respiro con lo spazio

Lega il suo pensiero alla materia in un umanesimo che unisce insieme passato, presente e futuro, storia e cronaca, invenzione e realtà sociale: racconta il rapporto dell’uomo con la natura.
Con la serie di lavori per Seven, la materia grumosa delle opere precedenti lascia il posto ad una ricerca di leggerezza e trasparenza, un recupero di antica manualità che mette insieme il ferro della struttura con la stoffa cucita e tesa e aggiunte successive di frammenti ed oggetti.
Anche le riflessioni si aprono a nuovi spunti, considerazioni sul sociale e sull’ambiente, sulla funzione dell’arte che non può essere altro che stimolo per nuovi pensieri e nuove idee, per una consapevolezza maggiore del ruolo che ognuno ha nella costruzione del mondo in cui viviamo.
BIO
ACre (Anna Crescenzi) nasce a Sarno (SA) nel 1952. Frequenta la sezione Scultura dell’Accademia di Belle Arti di Napoli. Nel 1974 ha inizio la sua attività artistica. Nel 2000 rilancia la sua attività organizzando alcune mostre personali, partecipando a rassegne e premi di respiro internazionale.
E’ docente di Discipline plastiche e Educazione visiva negli Istituti d’Arte.
La frana che nel 1998 colpisce la sua terra dà il via ad una fase creativa che si declina in corpi che si stagliano su fondi neri con una materia che rimanda al fango o alla terra, corpi monchi, divisi, o, meglio, feriti nella propria integrità con un’apertura centrale che in alcuni casi è “ricucita” da elementi naturali: anche nelle sculture questi squarci cercano un “respiro” con lo spazio.
ESPOSIZIONI
  • 2022 – Tondi d’artista. Artiste solidali con le donne Afgane. Casa della Memoria. Milano
  • 2021 – Personale Prossima alle radici a cura di Michelangelo Giovinale. Catalogo ed. Gutenberg; Itaca a cura di Carlos Salas. Museo Archeologico. Elda. Spagna
  • 2020 – Mail Art L’amazzonia deve vivere a cura di Ruggero Maggi; Violenze a cura di Ilia Tufano, Teresa Polidori e Mavi ferrando. Napoli, Roma, Milano; Mail Art Add & return. Collezione Bongiani Art Museum. Salerno; Post Art Ars gratia artis. Fundaciòn Paurides. Spagna; Portatori di silenzio a cura di Michelangelo Giovinale. Palazzo delle Arti. Capodrise (CE). Mostra online; Progetto “Gabbia-No” Semi d’arte Terre Creative. Evento online.
  • 2019 – “Sepolcri d’artista” Chiesa nuova Maria SS. Di Costantinopoli Angri (SA); Installazione permanente “l’albero rosso” Centro città Palma Campania ( Na); Installazione permanente “Guscio” Giardini di Villa Doria Angri (Sa); Artecologia Installazione “La grande tela” Legambiente Paestum.
  • 2018 – BACS di Leffe (BG) Dialogo fra artisti e sociologi Donne Artiste Mostra dedicata a “Storie di vita di Artiste europee” di M. Gammaioti a cura di Patrizia Bonardi; “Sessanta” a cura di Cristina Tafuri Tempio di Pomona Salerno; PAN Palazzo delle Arti di Napoli con il Collettivo Se Dici Mani la mostra Se Dici Terra a cura di Susanna Crispino; AMACI Giornata del Contemporaneo La forza della fragilità apertura studio d’artista; EROSARTE a cura di Domenico Trotta.
  • 2017 – Deutsches Hirtenmuseum Hersbruck (Germania) Nei meandri della bellezza; Il Dalai Lama ed il Tibet Biennale internazionale di Arte Postale a cura di Ruggero Maggi Venezia, Palazzo Zenobio; Installa l’opera “Fuochi” in esposizione permanente nel Parco dell’Arte di Nocera Sup. (SA); Sublimia esposizione di libri d’artista a cura di Antonio Baglivo GiffoniValle Piana (Sa).
  • 2016 – Galleria del Carbone di Ferrara collettiva di opere di piccolo formato Nei meandri della bellezza a cura di Ada Patrizia Fiorillo.
  • 2015 – Pagea Arte Contemporanea di Angri (Sa) Collettiva “Dreamers”.
  • 2014 – Installazione temporanea della scultura “Gli abili rossi del mattino” nel cortile del Museo Archeologico di Sarno (Sa) in occasione della manifestazione “I Bambini della Shoah e della Resistenza”; Spazio ZERO UNDICI di Torre Annunziata (NA) “Trasfigurazioni – Visioni della scultura” a cura di Franco Cipriano; Villa Bruno – S.Giorgio a Cremano (NA) “7 Artiste per Massimo Troisi”;
    Pubblicazione Uno sguardo sull’arte a cura di Enrico Grieco che successivamente espone venti ritratti e dieci video per altrettanti artisti al PAN Palazzo delle Arti di Napoli.
  • 2013 – Installazione di una scultura nel cortile del Museo Archeologico di Sarno (Sa) in occasione della manifestazione”Ibambini della Shoah”; Napoli ilfilodipartenope Progetto in forma di libro “Il figlio del vino”.
  • 2011 – Museo archeologico di Capua (CE) collettiva Da Mitra a Europa a cura di Enzo Battarra; Guidonia (RM) Percorsi d’arte in pineta a cura di Lucrezia Rubini.
  • 2010 – Barcellona (Spagna) “Human book” Festival de libro de artista; Tivoli “Uomo x Arte x Natura” installazione temporanea nel parco delle Terme Albule; S. Giorgio a Cremano (NA) nella Villa Vannucchi partecipa alla collettiva ”Seven” ciclo di mostre sui sette peccati capitali a cura di Roberto Ronca; GenerAction un promemoria per le generazioni POST-it Art a cura di Ruggero Maggi Galleria dell’Università del Melo di Gallarate (MI) .
  • 2009 – Napoli, nello spazio arte- libri Ilfilodipartenope partecipa alla collettiva Libbro dedicata alla giornata mondiale del libro;
    Fogliano (LT) “TerraAcquaAriaFuoco” installazione temporanea di scultura nel parco; Belvedere di S.Leucio (CE) collettiva 103 artisti: “Human Rights?”.
  • 2008 – “Omaggio a Salvatore Emblema” Museo Emblema di Terzino (Na); Pagea Arte Contemporanea di Angri (Sa) collettiva “Camere con vista” a cura di Cristina Tafuri; Vitulano (BN) Premio Camposauro; Fogliano (Lt) Arte Natural-Mente installazione temporanea di scultura nel Parco.
  • 2007 – “Liberarte” realizzazione di foto-lito digitali ritoccate a mano pubblicate dalla Casa Editrice l’arcael’arco di Nola (NA).
  • 2006 – Installazione di un’opera nell’ambito della manifestazione “ Gli artisti per il Carnevale, il Carnevale per gli artisti” a cura di Enzo Battarra Palma Campania (Na)
  • 2005 – La Taide ed. pubblica un catalogo delle sue opere, testo critico di Ada Patrizia Fiorillo, che documenta la mostra personale allestita presso il Complesso Monumentale di Santa Maria del Rifugio a Cava de’ Tirreni (Sa). In questa occasione viene pubblicata una cartella di due Acquaforti e Acquatinte dal titolo “I colori del nero”, testo critico di Enzo Di Grazia, edita da Il Laboratorio di Nola.
  • 2004 – “6 Slovenski Bienale mesta Krania” Krany (Slovenia); Mostra per la Celebrazione dell’entrata della Slovenia nella Comunità Europea Maribor (Slo).
  • 2003 – “D come Disegno”, Cordovado (Pd); “Progettualità, creatività e ricerca artistica al femminile in Italia e in Slovenia”, Galleria Il Ponte Nocera Inf. e Villa De Balzo Sarno (Sa); Galleria Arte In “Spazi informali” Roma; “No War” a cura di Cristina Tafuri Cava Dei Tirreni (SA); Kranj (Slovenia) Facoltà di Scienze dell’organizzazione: “International art workshop”.
  • 2002 – “Quintetto” Avellino; Mala galerija, Krany, Slovenia.
  • 2001 – Collezione “Una luce per Sarno” Angri (Sa), Mostra Personale “Materie immaginali” Galleria La Roggia, Pordenone;
    Slovenia: “Neapelicani na Sinjem Vrhu”; “La scultura napoletana del ‘900” Nocera Inf. (Sa) e S. Arpino (Av);
    “Nel cuore del Mediterraneo” a cura di Enzo Di Grazia Benevento e provincia.
  • 2000 – Mostra Personale “Materiche” Pagea Arte Contemporanea di Angri (Sa); Mostra Personale Galleria Il Ponte Nocera Inf. (SA).
  • 1998 – Biennale Trevi flash Art Museum, Trevi; Bipersonale Antitesi. Caserta; Laboratorio e comunicazione finale La città sotto il mare. Amalfi (Sa)
  • 1997 – Collettiva per la seconda edizione del Trevi Flash Art Museum, Trevi; Bipersonale Percorsi. Casa Comunale, Striano (Na); Laboratorio e spettacolo di piazza Il carnevale sapiente, Battipaglia (Sa); Laboratorio e spettacolo di piazza Natale a Pugliano, Ercolano (Na)
  • 1996 – Biennale Arte donna mostra itinerante Roma- Parigi- Barcellona; Laboratorio e spettacolo di piazza ispirato all’Orlando furioso. Siano (Sa)
  • 1993 – Nell’ambito del Convegno sul Teatro Scuola Comunicazioni Leggere, in collaborazione con l’operatore Marcello Chiarenza e con la regia di Mimmo Russo, 100 bambini e ragazzi in La leggenda di Niccolò Pesce. Ercolano e Portici (Na).
  • 1990 – International mailart the school a cura di Mario Lanzione Castello Doria. Angri (Sa)
  • 1987 – Realizzazione di oggetti di scena per lo spettacolo di Goldoni del gruppo Effetto Notte di Salerno.
  • 1985 – Costruzione di oggetti di scena sovradimensionati per lo spettacolo In alto mare per il gruppo Effetto Notte (Salerno).
  • 1983 – Installazione di una scultura funeraria. Striano (Na).
  • 1980 – Installazione – Performance Castello Fienga. Nocera Inf. (Sa).
  • 1979 – Prima Rassegna di Arte contemporanea, Matera; Personale Galleria Dadodue e pubblicazione di una cartella di serigrafie ed. Ferrigno. Salerno.
  • 1978 – Collettiva del gruppo Nuova identità per gli incontri della casa editrice Nuova Italia, Napoli; Personale, Galleria Centro Zero. Angri (Sa); Personale, Spazio dell’Agro, Nocera Inf. (Sa).
  • 1974 – XIX Mostra d’Arte Contemporanea, Termoli.

 

PREMI
  • 2020 – Superamento prima selezione premio Exibart
  • 2012 – Nello spazio per della Comel di Latina prima edizione del Premio Comel Vanna Migliorini Arte Contemporanea a cura di Silvia Sfregola Roman
  • 2008 – Vitulano (BN) Premio Camposauro.
  • 1999 – Menzione speciale al Premio Colliano e premio Millenium di S. Agata dei Goti